Braccano, il borgo dei murales nelle Marche



Articolo caricato il giorno - Ultimo aggiornamento: 24/09/2021


Braccano, il borgo dei murales nelle Marche

Nella provincia di Macerata, nelle Marche, esiste il borgo di Braccano, meglio conosciuto come il paese dei murales.

I murales di Braccano

Braccano è una frazione di Matelica, comune di circa 9.000 abitanti nel maceratese. Questo piccolo borgo conta solo 150 abitanti e nel 2001 ha deciso di creare una vera e propria galleria a cielo aperto. Grazie ad un’idea della Sig.ra Anna Maria Tempestini i muri di Braccano hanno iniziato a colorarsi di splendidi capolavori murali. Attualmente il borgo conta circa 79 murales sparsi in tutte le vie del paese. I murales non trattano un tema unico, ma spaziano dalla natura, all’arte, alla cultura, ai vari personaggi storici. I murales si trovano lungo la via principale del borgo ma anche nelle vie più periferiche. Oltre ai dipinti, nel centro di Braccano si trova la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove è conservata un’elegante fonte battesimale. 


come arrivare a braccano


I sentieri naturalistici a Braccano e dintorni

Braccano inoltre è il punto di partenza per escursioni naturalistiche e trekking vari. L’area di Braccano è ricca di ruscelli, ricca di boschi e di faggeti. Da non perdere, infatti la passeggiata alla faggeta di Canfaito. Notevole anche la quantità e la varietà della flora, tra cui l’agrifoglio, il ginepro ed il ciclamino. Partendo sempre dal centro di Braccano si può raggiungere la suggestiva gola di Jana e le sue meravigliose cascate. Una volta raggiunto Jana, se si vuole proseguire, in circa un’oretta di cammino si raggiungono i ruderi dell’Abbazia di Roti. Le sue origini non sono certe, ma si suppone che su questo luogo ci fosse un tempio pagano di origine pre-romana. Furono poi i monaci benedettini a fondare L’abbazia di Roti. Inoltre, osservando le croci di Malta presenti sulle porte dei resti dell’Abbazia, si presuppone che la stessa sia stata dimora e rifugio dei templari. Braccano può essere utilizzata anche come base d’appoggio per la visita ad una dei più famosi complessi naturalistici del mondo, le grotte di Frasassi, che si trovano a soli 30 km di distanza.


braccano trekking


Come arrivare a Braccano

In auto: percorrere l’autostrada A1 e prendere l’uscita più vicina a Matelica.

In treno: la stazione ferroviaria più vicina è quella di Matelica, la quale dista 4 km da Braccano.

In autobus: sono diverse le linee autobus che attraversano Braccano. Per ulteriori informazioni visitate il sito ufficiale del trasporto pubblico di Macerata.


braccano paese murales


Condividi sui Social


Macerata
  • Stato: Italia

  • Fuso Orario: UTC +1

Macerata si sviluppa su una collina tra i fiumi Chienti e Potenza. Venne fondata dai Piceni con il nome di Ricina, poi, dopo la sua romanizzazione, divenne Helvia Recina. Dopo la distruzione di Helvia Recina da parte dei barbari, gli abitanti si rifugiarono sulle colline ricostruendo la città partendo dalla sommità per poi ridiscendere successivamente ed espandersi. La città appena ricostruita era Macerata. Divenne comune nell'agosto 1138.


Itinerario di viaggio Macerata
Italia
  • Moneta: Euro

  • Lingua: Italiano

  • Continente: Europa


L'italia è una repubblica parlamentare situata nell'Europa meridionale, con una popolazione di 60,6 milioni di abitanti e Roma come capitale. Delimitata dall'arco alpino, confina a nord, da ovest a est, con Francia, Svizzera, Austria e Slovenia; il resto del territorio, circondato dai mari Ligure, Tirreno, Ionio e Adriatico, si protende nel mar Mediterraneo, occupando la penisola italiana e numerose isole (le maggiori sono Sicilia e Sardegna), per un totale di 301 340 km². Gli Stati della Città del Vaticano e di San Marino sono enclavi della Repubblica.



Lascia un Commento: