capitale dell'ungheria
Parigi la Ville Lumiere

la capitale della Francia Tour Eiffel Tour Eiffel Basilica del Sacro Cuore Basilica del Sacro Cuore Pantheon Pantheon Hotel des invalides Hotel des invalides Tour Montparnasse Tour Montparnasse Saint Chapelle Saint Chapelle Notre Dame de Paris Notre Dame de Paris Museo del Louvre Museo del Louvre Arco di Trionfo Arco di Trionfo Place de la concorde Place de la concorde

Tour Eiffel


La Torre Eiffel è una torre di ferro di 326 metri di altezza (antenne comprese) situata all'estremità nord-occidentale del parco di Champs de Mars. Costruita da Gustave Eiffel e il suo staff per l’esposizione universale di Parigi del 1889 inizialmente con il nome di "torre di 300 metri", questo monumento è diventato il simbolo della capitale francese ed il secondo sito culturale francese più visitato nel 2011, con 7,1 milioni di visitatori, il 75% di loro stranieri, dopo la cattedrale di Notre-Dame che conta 13,6 milioni di visite a libero accesso.

La Torre Eiffel aveva originariamente un'altezza di 312 metri, rimase il monumento più alto del mondo per 41 anni. Il secondo livello del terzo piano, a volte chiamato quarto piano, situato a 279,11 m, è la piattaforma di osservazione accessibile a livello pubblico più alta nell'Unione europea e la seconda più alta in Europa dietro la Torre di Ostankino a Mosca di 337 m. L'altezza della torre è stata aumentata più volte dall'installazione di molte antenne. Utilizzata in passato per molti esperimenti scientifici, ora funge da trasmettitore di programmi radiofonici e televisivi.


Torna alla mappa...

 La Torre Eiffel avvolta dalla nebbia

Tour Eiffel

 Vista dalla cima della Torre Eiffel

Tour Eiffel

 Vista degli Champ de Mars dal parco del Trocadero

Tour Eiffel

Basilica del Sacro Cuore


La Basilica del Sacro Cuore di Montmartresituata nella parte superiore della collina di Montmartre, nel quartiere Clignancourt, è un importante edificio religioso parigino "il santuario dell'adorazione eucaristica e divina misericordia" e proprietà dell'arcidiocesi di Parigi.

La costruzione di questa chiesa, monumento sia politico che culturale, segue il dopoguerra del 1870. È stata dichiarata pubblica da una legge votata il 24 luglio 1873 dall'Assemblea Nazionale e registrata nel quadro di un nuovo "ordine morale" in seguito agli avvenimenti della Comune di Parigi, di cui Montmartre era uno degli alti luoghi. Con circa 11 milioni di pellegrini e visitatori l'anno, è il secondo monumento religioso più visitato a Parigi dopo la cattedrale Notre-Dame de Paris.


Torna alla mappa...

 La scalinata verso la chiesa del Sacro Cuore

Basilica del Sacro Cuore

 Vista esterna della chiesa del Sacro Cuore di Parigi

Basilica del Sacro Cuore

Pantheon


Il Pantheon è un monumento in stile neoclassico situato nel cuore del Quartiere Latino, sulla Montagne Sainte-Geneviève . Il centro del Pantheon è circondato dal municipio del 5 ° distretto, il Liceo Henri IV, la chiesa di Saint-Etienne-du-Mont, la biblioteca Sainte-Geneviève e la facoltà di legge. La via Soufflot crea una particolare prospettiva verso i Giardini di Lussemburgo.

Il nome del monumento, Pantheon, deriva dal greco pántheion, che significa "tutti gli dei". Inizialmente previsto per essere una chiesa che ospitasse il Santuario di Santa Genoveffa, questo monumento ha ora vocazione di onorificenza verso grandi uomini che hanno segnato la storia della Francia, tranne per le carriere militari normalmente dedicate al Pantheon militare Invalides.
Vi è sepolto Voltaire, Jean-Jacques Rousseau, Victor Hugo, Louis Braille, Sadi Carnot, Émile Zola, Jean Jaurès, Jean Moulin, Jean Monnet, Pierre e Marie Curie, André Malraux e, dal 2002, Alexandre Dumas. Germaine Tillion , Geneviève de Gaulle-Anthonioz , Jean Zay e Pierre Brossolette sono stati inseriti il 27 maggio 2015. Nel 2017 è stata ammessa al Pantheon Simon Veil accompagnata dal marito Antoine Veil .

L'architettura riprende la facciata del Pantheon a Roma, costruito nel I° secolo e sormontata da una cupola ispirata al Tempietto della chiesa di San Pietro in Montorio. Questo monumento è aperto al pubblico e gestito dal Centro dei monumenti nazionali.


Torna alla mappa...

 Facciata esterna del Pantheon

Pantheon

 Navata centrale del Patheon

Pantheon

 Pendolo di Foucault

Pantheon

Hotel des invalides


L'Hotel des Invalides è un monumento parigino la cui costruzione è stata ordinata da Luigi XIV dall'editto reale del 24 febbraio 16701 per ospitare gli invalidi dei suoi eserciti. Oggi ospita ancora i disabili, ma anche la cattedrale Saint-Louis des Invalides, diversi musei e una necropoli militare tra cui la tomba di Napoleone I. Questo immenso complesso architettonico, progettato da Libéral Bruand e Jules Hardouin-Mansart, è uno dei capolavori più importanti dell'architettura classica francese.

Diversi soldati francesi hanno riposato presso gli Invalides.
Per la monarchia e periodi rivoluzionari: il maresciallo di Francia Henri de La Tour d'Auvergne, Vicomte de Turenne, il cuore del maresciallo Sebastien Prestre Vauban, il cuore di Théophile Malo Corret di La Tour d'Auvergne, eroi di guerra della rivoluzione, generale François Séverin Marceau e Claude Joseph Rouget de Lisle, autore di La Marseillaise.

I resti di Napoleone I°, morto nel 1821 presso l'isola di Sant'Elena, è stato posto temporaneamente nella tomba voluta da Luigi Filippo, allora in fase di completamento, nella cappella di San Girolamo. Il 15 dicembre 1840, sotto la monarchia di luglio si cercò di riunire i sostenitori del defunto imperatore.
Il suo corpo non è stato posto sino al 2 aprile 1861, alla presenza della famiglia imperiale e un paio di dignitari, in un sarcofago monumentale in quarzite rossa dalla Finlandia o "metamorfica arenaria" appartenenti allo zar Nicolas I° di Russia, appoggiata su una base in granito verde dei Vosgi. Il tutto è posto in una cripta aperta di forma circolare praticata al centro della cappella Saint-Louis, sotto la cupola.


Torna alla mappa...

 Cupola dell'Hotel des Invalides

Hotel des invalides

 Cortile centrale dell'Hotel des Invalides

Hotel des invalides

 Tomba di Napoleone Bonaparte

Hotel des invalides

Tour Montparnasse


La Torre Montparnasse, conosciuta anche come la Torre di Maine-Montparnasse, è il grattacielo più alto di Parigi, situato nel quartiere Necker. La sua altezza, 209 m, l’ha resa per lungo tempo l'edificio più alto in Francia, fino al 2013.
Inaugurato nel 1973, è stato progettato dagli architetti Jean Saubot, Eugène Beaudouin, Urbain Cassan e Louis de Hoéma de Marien.

La torre di Montparnasse è stata costruita tra il 1969 e il 1973 sul sito della vecchia stazione ferroviaria di Montparnasse e venne inaugurata nel 1973. Il sito richiese la rimozione di 420 000 m3 di macerie. Le fondamenta della torre sono fatte di 56 pilastri in cemento armato a 70 metri di profondità. Ai fini della pianificazione, la torre dovette essere costruita direttamente sopra una linea della metropolitana; per evitare cedimenti, le strutture sotterranee sono protetti da un corpetto in cemento armato e travi orizzontali in acciaio.
La torre è stata aperta nel 1973 e divenne uno dei più grandi punti di riferimento di capitale.


Torna alla mappa...

 Vista dall'ultimo piano della torre di Montparnasse

Tour Montparnasse

 Torre di Montparnasse

Tour Montparnasse

Sainte Chapelle


La Sainte-Chapelle, conosciuta anche come Sainte-Chapelle du Palais, è una cappella palatina costruita sull'Isola della Citta di Parigi, su richiesta di San Luigi per ospitare la Corona di Spine, un pezzo del vero Crocifisso, così come varie altre reliquie della Passione acquistate a partire dal 1239.
È la prima delle cappelle di Saintes costruita, concepita come un vasto Santuario quasi interamente coperto da vetrate e distinto per l'eleganza e l'audacia della sua architettura che si manifesta in una notevole elevazione e nella quasi totale soppressione delle pareti in favore di finestre dell'alta cappella. Anche se è stato costruito in un tempo breve, non superiore a sette anni, non ci sono stati difetti di costruzione e la decorazione non è stata trascurata. In particolare utilizza la scultura, la pittura e l'arte del vetro colorato: le sue immense finestre di vetrate originali sono oggi la ricchezza della Sainte-Chapelle perché venne privata delle sue reliquie durante la Rivoluzione Francese, e quindi ha perso la sua principale ragion d'essere. La Sainte-Chapelle venne chiusa intorno al 1790, poi svuotata di tutti i suoi contenuti e deviata nel Sainte Chapelle Club. Nel 1797, è stata trasformato in un archivio del tribunale e la sua espansione minacciò la sua esistenza stessa. Il suo salvataggio è stato deciso nel 1836 sotto pressione dell'opinione pubblica, e il suo restauro è stato lanciato un anno dopo e durò ventisei anni. Come edificio emblematico in stile gotico, Sainte-Chapelle è elencato come monumento storico da un elenco di 18621, un anno prima del completamento del suo restauro, che è uno dei più riusciti del suo tempo. Tuttavia, a causa della sua cattiva condizione all’epoca, il monumento che vediamo oggi è sostanzialmente un monumento ottocentesco.

Con la Conciergerie, la Sainte-Chapelle è uno dei resti del Palais de la Cité, che si estendeva sopra il sito che copre l'attuale tribunale. È gestito dal Centre des Monuments Nationaux (Centro Nazionale dei Monumenti), conferito in dotazione con un decreto del 2 aprile 2008. Servito dalla stazione della metropolitana Cité, il monumento ha ospitato oltre 900.000 visitatori nel 2011.


Torna alla mappa...

 Interno della cappella inferiore

Sainte Chapelle

 Interno della cappella superiore

Sainte Chapelle

Notre Dame de Paris


È la Cattedrale dell'Arcidiocesi di Parigi. Si trova ad est dell'Ile de la Cité, nel quarto arrondissement di Parigi. La sua facciata occidentale domina il piazzale Notre-Dame Jean-Paul-II.

La sua costruzione iniziò sotto la guida del vescovo Maurice de Sully e si estese su più di due secoli, dal 1163 alla metà del XIV secolo. Lo stile ha caratteri di primo gotico (archi della navata con sei spicchi) ed alto gotico. I due rosoni che decorano ciascuna delle braccia del transetto sono tra le più grandi d'Europa e ognuno misura tredici metri di diametro. Al suo completamento, la cattedrale è stata una delle più grandi in Occidente. Dopo lo sconvolgimento dovuto alla rivoluzione, la cattedrale, tra il 1844 ed il 1864, venne interessata da un importante restauro, talvolta controverso, sotto la direzione dell'architetto Viollet-le-Duc, che incorporò nuovi elementi e modelli.

La cattedrale è fin dalla sua costruzione uno dei monumenti più emblematici di Parigi. A lungo l’edificio più alto della città, occupa a Parigi un simbolico posto di rilievo, ed è una delle più famose cattedrali del paese, con quella di Reims. È un edificio religioso e patrimoniale, legato a molti episodi della storia della Francia. Chiesa Reale e parrocchiale nel Medioevo, accolse l'arrivo della Sacra Corona nel 1239 e, molto più tardi, l'incoronazione di Napoleone I nel 1804, il battesimo del duca di Bordeaux nel 1821, i funerali di Adolphe Thiers e Sadi Carnot. È sotto le sue volte che un Magnificat venne cantato durante la liberazione di Parigi il 26 agosto 1944 alla presenza del generale de Gaulle. Le cerimonie religiose del generale de Gaulle si svolsero il 12 novembre 1970, Georges Pompidou 6 aprile 1974 e François Mitterrand 11 gennaio 1996.
Nel campo letterario, è al centro del romanzo di Victor Hugo, Notre-Dame de Paris, pubblicato nel 1831.

Questa cattedrale ora ospita oltre venti milioni di visitatori all'anno il che la rende il monumento più visitato a Parigi e in tutta Europa. Godendo di un dinamismo nuovo e vibrante, celebra nel 2013 l'850 ° anniversario della sua costruzione.


Torna alla mappa...

 Facciata frontale del duomo di Notre Dame

Notre Dame de Paris

 Rosone decorato del duomo

Notre Dame de Paris

 Esposizione dei tesori di Notre Dame

Notre Dame de Paris

Museo del Louvre


Il Museo del Louvre è un museo d'arte e di antichità situato nel Palazzo del Louvre. È il più grande museo d'arte del mondo per la sua area espositiva di 72.735 metri quadrati. Le sue collezioni comprendono quasi 460.000 opere. Queste rappresentano l'arte occidentale del Medioevo fino al 1848, quella delle antiche civiltà che l'hanno preceduta e influenzata (orientali, egiziane, greche, etrusche e romane), le arti dei primi cristiani e dell'Islam. Il museo conta 2.100 dipendenti (funzionari, appaltatori e imprenditori), di cui 1.200 supervisori, una guardia per ognuna delle 403 esposizioni e il personale addetto alle 900 telecamere nel sistema di sorveglianza.

Situato nel 1 ° arrondissement di Parigi, sulla riva destra tra la Senna e la Rue de Rivoli, il museo è caratterizzato dalla piramide di vetro della sua sala di accoglienza, eretta nel 1989 nel cortile di Napoleone e diventata l’emblema mentre la statua equestre di Luigi XIV è il punto di partenza dell'asse storico di Parigi. Con circa nove milioni di visitatori annui (dal 2011), il Louvre è il museo più visitato del mondo e il sito culturale a pagamento più visitato in Francia. Tra i suoi pezzi più famosi ci sono la Mona Lisa, la Venere di Milo, lo scriba seduto, la vittoria di Samotracia e il codice di Hammurabi.

Il Louvre ha una lunga storia di conservazione artistica e storica, dall'Ancien Régime al presente. Dopo la partenza di Luigi XIV per il Château de Versailles alla fine del XVII secolo, una parte delle collezioni reali di dipinti e sculture antiche fu conservata lì. Dopo aver ospitato diverse accademie, tra cui quella di pittura e scultura, oltre a vari artisti ospitati dal re, l'ex palazzo reale venne trasformato in un "Museo Centrale delle Arti della Repubblica". Ha aperto nel 1793, mostrando circa 660 opere, per lo più da collezioni reali o confiscate da nobili o chiese. Successivamente le collezioni continuarono ad arricchirsi grazie a guerre, acquisizioni, patrocini, donazioni e scoperte archeologiche.


Torna alla mappa...

 Piazzale esterno con la Piramide di ingresso

Museo del Louvre

 La Gioconda

Museo del Louvre

 La Venere di Milo

Museo del Louvre

Arco di Trionfo


L'arco del trionfo de l’Etoile è spesso chiamato semplicemente l'Arc de Triomphe, la cui costruzione, decisa dall'Imperatore Napoleone I, è iniziata nel 1806 e terminata nel 1836 sotto Louis-Philippe, si trova nell'8 ° arrondissement. Si trova nel centro di Place Charles de Gaulle (ex Place de l'Étoile), nell'asse e all'estremità occidentale dell'Ediziano, a 2,2 km dal Place del Concorde. È alto 49,54 metri, largo 44,82 e profondo 22,21 ed è gestito dal Centre des Monuments Nationaux. L'altezza della grande volta è di 29,19 m e la sua larghezza è di 14,62 m. La piccola volta è alta 18,68 m e larga 8,44 m. Il monumento pesa 50 000 t, 100 000 t tenendo conto delle fondamenta che arrivano a una profondità di 8,37 m.

Place de l'Etoile forma un'enorme rotatoria di dodici strade forate nel XIX secolo sotto l'impulso del Barone Haussmann, allora prefetto del dipartimento della Senna. Questi viali si "irradiano" in una stella attorno alla piazza, in particolare Avenue Kléber, Avenue de la Grande-Armée, Avenue de Wagram e la più conosciuta, Avenue des Champs-Élysées. Pavimentazioni di diversi colori disegnano sul terreno della piazza due stelle i cui punti arrivano in mezzo ai viali.

Questo sito è servito dalla stazione della metropolitana Charles de Gaulle - Étoile.


Torna alla mappa...

 Arco di Trionfo

Arco di Trionfo

 Cartello degli Champs Elysees

Arco di Trionfo

Place de la concorde


Questo complesso monumentale è, dal punto di vista della pianificazione urbana, la più importante creazione dell'illuminismo nella capitale. Esprime un momento speciale per l'evoluzione del gusto francese: nella metà XVIII secolo vi è il declino dello stile rococò e la nascita di un nuovo classicismo che Ange-Jacques Gabriel, l'architetto, e Edme Bouchardon, lo scultore della statua equestre di Luigi XV eretta nel centro della piazza e distrutto durante la rivoluzione, utilizzano per la sua costruzione.

Il suo nome è stato cambiato molte volte riflettendo l'instabilità dei regimi politici in Francia dal 1789 e una serie di eventi gioiosi, tragici o gloriosi, alcuni di grande importanza storica, che hanno avuto luogo sul suo suolo. Inizialmente chiamata piazza Luigi XV, poi Piazza della Rivoluzione dopo il 10 agosto 1792 a Place de la Concorde durante il Direttorio, il Consolato e l'Impero, ancora una volta piazza Luigi XV e Luigi XVI sotto la Restaurazione; nel 1830, sotto la Monarchia di luglio, nuovamente Place de la Concorde. Allo stesso modo i monumenti che ornavano o dovrebbe adornare il centro: Statua equestre di Luigi XV, Statua della Libertà, statua di Luigi XVI, obelisco di Luxor.

Le strutture sono state importanti nella monarchia di luglio (1836, erezione dell'obelisco, il lavoro di abbellimento Hittorff: le due fontane, statue delle otto grandi città in Francia (le otto "matrone" vestite in stile greco e coronate da torri, i loro funzionari e le loro famiglie fino alla costruzione di statue, lampioni e colonne). Il Secondo Impero soppresse i fossati per migliorare il traffico. L'ultimo sviluppo sul piano architettonico è stata nel 1931 la scomparsa del Grimod Hotel La Reynière, costruito nel 1775 in conformità con l'ordinanza di Gabriel, ma distorta nel tempo da successive aggiunte e la sua sostituzione dall'ambasciata statunitense in conformità con il progetto originale. Dal 1937, nessun cambiamento notevole può più influire sul luogo. Un abbellimento finale nel 1998 su iniziativa del egittologo Christiane Desroches Noblecourt, che aggiunge la piramide d’oro dell'obelisco.


Torna alla mappa...

 Obelisco di Place de la Concorde

Place de la concorde

 La ruota panoramica della piazza

Place de la concorde



Fotogallery


Parigi. Una slideshow delle nostre migliori foto.

  • Arco di trionfo
  • Arco di trionfo
  • Espace Dali'
  • La Gioconda
  • Galeries lafayette
  • Galeries lafayette
  • Louvre
  • Metro
  • Moulin Rouge
  • Pantheon
  • Saint Chapelle
  • Tour eiffel
  • jquery carousel
  • Reggia di Versailles
Arco di trionfo1 Arco di trionfo 2 Espace Dali'3 La Gioconda4 Galeries lafayette5 Galeries lafayette6 Louvre7 Metro8 Moulin Rouge9 Pantheon10 Saint Chapelle11 Tour eiffel12 Tour eiffel13 Reggia di Versailles14
wowslider.net by WOWSlider.com v8.7