Itinerario di Viaggio

Elche : patrimonio Unesco in Costa Blanca

Itinerario di Elche

Elche : patrimonio Unesco in Costa Blanca

Scopriamo cosa vedere in una giornata ad Elche in Costa Blanca, dove si trova il Palmeral, il palmeto più grande d’Europa, diventato patrimonio UNESCO.

Storia di Elche

Elche si raggiunge in circa mezz’ora di auto da Alicante ed è conosciuta per il Palmeral, dichiarato patrimonio UNESCO nel 2000. Il Palmeral è composto da una distesa di palme che si trovano nel centro urbano di Elche e che lo rendono il palmeto più grande d’Europa. Passeggiando per la città vi troverete in mezzo a palmeti splendidi senza neanche doverli cercare, sono davvero ovunque. A noi sembrava di essere nel bel mezzo di un film, palmeti ovunque, tanto verde e tanta meraviglia nel vedere come erano curati e ben tenuti.


Palmeto di Elche

Il Palmeral

Per vedere tutto il Palmeral urbano vi consigliamo di prendere come punto di partenza il museo paleontologico. Continuate a camminare seguendo il fiume, fino quando troverete l’Ajuntamient. Più avanti si trova il museo della festa, che narra la storia e il mistero che ruota attorno alla festa di Elche che si tiene ogni anno il 14 e il 15 Agosto. A destra del museo si trova la Basilica di Santa Maria. Vi consigliamo di salire sulla torre della Basilica, dove potrete godere di una splendida vista sul Palmeral. Proseguendo si troveranno i bagni arabi ed il museo archeologico. Il Palmeral prosegue fino all’altezza del Convento di Santa Clara, praticamente coprendo tutto il centro urbano di Elche.


Municipio di Elche

Huerto del Cura

Poco più spostato dal Palmeral urbano si trova il giardino Huerto del Cura. Questo giardino è grande circa 13.000 mq ed ospita circa 1000 palme, oltre a piante di limoni, aranci e altre piante tipiche della zona mediterranea. La collezione di piante grasse è una dei fiori all’occhiello del parco, così come la presenza di splendidi pavoni. Ma la vera rarità del Huerto del Cura è la Palmera Imperial, una palma da dattero dedicata all’imperatrice Sissi in occasione della sua visita al giardino nel 1894. Il giardino è aperto tutto l’anno, tranne il 25 Dicembre ed il biglietto di entrata costa 5 euro.


Pavone

Come raggiungere Elche?

Elche si raggiunge in circa mezz’ora di auto da Alicante. Ci sono vari autobus che collegano Elche all’aeroporto di Alicante. E’ possibile raggiungerla anche con il tram metropolitano da Alicante.

 

Dove dormire?

Molti gli hotel che si trovano nel centro urbano di Elche. Alcuni hanno a disposizione piscine per godersi il sole estivo. Di fronte al giardino Huerto del Cura si trova un hotel con ristorante.

 

Cosa mangiare?

La cucina è tipica alicantina, arroz, tapas, pulpo e jamon. La maggior parte dei ristoranti propone cucina tipica soprattutto di pesce, ma sono presenti anche ottime steakhouse.  La sera potete bere qualcosa nei bar o nei pub. Vi consigliamo Jackson Irish Tavern dove sorseggiare un’ottima birra.


Centro Urbano di Elche

Commenti

Commento

Grazie di avermi fatto scoprire questa bellissima località non la conoscevo affatto

RISPONDI
Risposta

È stata una piacevolissima sorpresa anche per noi, non solo il palmeto ma tutta la città merita la visita

Commento

Mi ha incuriosito il tuo post su Elche perché ho avuto una isegnante di spagnolo proprio di Elche. Ne parlava come di un paradiso e aveva ragione, il giardino delle palme e delle piante grasse deve essere una meraviglia,potrei restarci una giornata! Grazie per il suggerimento!

RISPONDI
Risposta

Noi abbiamo passato poco più di mezza giornata a scoprire Elche e posso dirti che merita anche più tempo. Il centro del paese è incantevole e pieno di storia ed il palmeto non ha bisogno di presentazioni

Commento

Ciao che posto straordinario da visitare anche diverse volte, magnifiche foto, grazie

RISPONDI
Risposta

In un posto così non potevano che uscire delle foto fantastiche! 😉

Commento

Non conoscevo questa località che è addirittura Patrimonio Unesco. Grazie per averla citata perché potrò metterla in programma quando farò un viaggio in quelle zone.

RISPONDI
Risposta

L'abbiamo scoperta anche noi lavorando su questo itinerario ed è un posto davvero bello. Merita di essere visitato a fondo.

LASCIA UN COMMENTO