Cosa vedere a Livorno in una giornata : non solo mare

Livorno è rinomata soprattutto per le sue spiagge dove rilassarsi, ma oltre al mare c’è un bellissimo centro città da visitare in giornata.


Itinerario caricato il giorno 05/07/2019


COSA VEDERE A LIVORNO ? 

La nostra giornata alla scoperta di Livorno comincia dal porto mediceo. Il porto fu voluto da Cosimo I de' Medici, ed ora ci si accede da Piazza Micheli. In Piazza Micheli troviamo il simbolo di Livorno, il monumento ai quattro mori. Questo monumento fu costruito nel seicento per omaggiare Ferdinando I de Medici. Successivamente vennero aggiunti ai suoi piedi quattro prigioni (mori) incatenati. Ci spostiamo poi verso la fortezza vecchia costruita tra il 1519 e 1530. Ha sempre mantenuto un ruolo importante per la città durante il corso degli anni. In passato la fortezza è stata usata come prigione e zona militare, mentre oggi purtroppo è chiusa al pubblico, in quanto non conforme alle norme di sicurezza.


Passiamo per il quartiere Venezia, chiamato così proprio per la sua similitudine con la Serenissima. Un quartiere pieno di ponticelli, palazzi storici e chiese. Qui si trova anche il ponte più antico di Livorno, il ponte di marmo, risalente al 1722. Visitiamo anche la Chiesa di Santa Caterina da Siena. La Chiesa è a pianta ottagonale, ed all’interno si nota un dipinto del Vasari raffigurante l’incoronazione della Vergine Maria.


Lasciamo quartiere Venezia ed entriamo nel quartiere Pontino. Una volta da qui i navicelli potevano raggiungere Pisa tramite l’Arno. Oggi il quartiere comprende una delle piazze più famose di Livorno, Piazza della Repubblica. Possiamo poia osservare, la fortezza nuova di Livorno. La Fortezza Nuova rappresenta l’antico “Bastione di San Francesco” della città pentagonale progettata da Bernardo Buontalenti. In origine includeva anche il “Bastione di Santa Barbara”, fino a quando non fu in parte smantellata per far posto ad un nuovo ampliamento del quartiere della Venezia Nuova.


A pochi minuti si trova il mercato coperto di Livorno, detto mercato delle vettovaglie. Il mercato venne completato definitivamente nel 1894. E’ il mercato coperto più grande d’Italia e uno dei più grandi d’Europa. Visitiamo poi la Chiesa degli Olandesi, luogo di culto protestante della città. La facciata è in stile neo-gotico. Raggiungiamo Piazza Cavour, realizzata nella prima metà dell’Ottocento, e poi ci dirigiamo verso la Sinagoga. È una delle quattro sinagoghe in Italia edificate nel Novecento (assieme a Roma, Trieste e Genova) ed è l’unica costruita dopo la seconda guerra mondiale.


Ci spostiamo nuovamente verso il porto dove si trovano diversi cantieri navali. Costeggiamo il mare e raggiungiamo Terrazza Mascagni. Piazza Mascagni fu costruita nel 1925, in un’area che fino al 1896 ospitava un parco divertimenti. Nei primi anni trenta, venne eretto il gazebo per la musica, un piccolo tempietto rotondo, che venne però distrutto dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. La terrazza però venne danneggiate dalle mareggiate e solo alla fine degli anni 90 iniziarono a prendersene cura. Ora è stata completamente restaurata, ed anche il tempietto per la musica è stato ricostruito. Si trovano anche molte bancarelle di street food in zona, con ottimo pesce. La nostra giornata a Livorno finisce qui, ridurre la visita al solo mare per noi è un errore, Livorno ha molto di più da offrire.




Consigli in Post-it

Dove dormire ? Max Hotel

Dove mangiare ? L'ostricaio
Jhonny Paranza

La sera? The Bad Elf Pub