Cosa vedere in una giornata nel borgo di Bassano del Grappa

Vi portiamo alla scoperta del borgo medievale di Bassano del Grappa in provincia di Vicenza. Il fiume Brenta, gli alpini e la grappa … cosa volere di più ?


Itinerario caricato il giorno 24/05/2019


 

BASSANO DEL GRAPPA ED IL FAMOSO PONTE

Bassano del Grappa è uno splendido borgo di origine medievale in provincia di Vicenza. La città si sviluppa attorno alle rive del fiume Brenta, infatti il suo simbolo è il famoso Ponte degli Alpini. La nostra giornata a Bassano comincia proprio dal ponte. Il ponte degli Alpini è stato progettato dal Palladio nel 1569, è costruito interamente in legno ed è coperto. Passeggiamo sul ponte e ci guardiamo a destra e sinistra dove vediamo il fiume Brenta scorrere, un colpo d’occhio meraviglioso. Il ponte degli Alpini è chiamato così in memoria delle vittime della prima guerra mondiale che attraverso il ponte salivano sull’altopiano dei sette comuni. Proprio a nord del ponte troviamo il museo degli Alpini della sezione di Bassano, con reperti risalenti alla prima, alla seconda guerra mondiale ed alla resistenza.


Usciti dal museo non può mancare una foto alla statua “il bacio” dove l’alpino bacia la sua bella prima di partire per il fronte. Questa statua dimostra l’affetto di Bassano del Grappa per il corpo alpino, facendo riferimento ad una canzone popolare che recita “Sul Ponte di Bassano noi ci darem la mano ed un bacin d’amor…”

 

BASSANO E LA GRAPPA

Bassano è famosa anche per la grappa, come si deduce dal nome e quindi non possiamo che berla. A sud del ponte troviamo la distilleria e grapperia Nardini. E’ la più antica d’Italia, aperta dal 1779 e la sua qualità non è mai passata di moda. Attraversiamo la strada ed entriamo al museo della grappa Poli dove troviamo una vasta biblioteca con oltre 1.600 volumi riguardanti la grappa e la distillazione ed una collezione più unica che rara di grappe.


Proseguiamo per circa 500 metri e raggiungiamo il Castello degli Ezzelini, una fortificazione medievale dove spicca la torre Bolzonella. Passiamo poi per Viale dei Martiri fino a raggiungere porta delle Grazie dove sull’omonima torre si trova una grande lapide con i nomi dei caduti per la libertà. Facciamo ritorno verso il ponte degli Alpini e ci fermiamo a Piazza Garibaldi. Qui troviamo la Torre civica alta circa 42 metri. Molto toccante la cappella votiva in memoria dei caduti della prima guerra mondiale.

Ci dirigiamo poi a Piazzotto Monte Vecchio, dove si trova una cinta muraria medievale. Qui troviamo anche la splendida loggia del podestà con un bellissimo orologio il cui congegno risale al 1747.


Prima di lasciare Bassano del Grappa, facciamo un’ultima visita ad un pezzo di storia che si trova in questa città, il Tempio Ossario. Questo sacrario militare raccoglie i resti dei soldati morti durante la prima guerra mondiale, alcuni dei quali furono insigniti della medaglia d’oro. A circa due minuti a piedi si trova il parcheggio Il Ponte dove abbiamo parcheggiato l’auto.

La nostra giornata a Bassano del Grappa purtroppo finisce qui, questo borgo medievale ci è entrato nel cuore con il l’affetto e la riconoscenza verso i caduti che con il loro sacrificio ci hanno portato ad essere qui oggi.




Consigli in Post-it

Dove dormire? Hotel Brennero

Dove mangiare? Teochef Melograno Restaurant

La sera? Quercius , Grapperia Nardini